“Scordatelo”…

Non posso giurare che sia esattamente questa la sola espressione che un numero imprecisato di mesi fa ho allungato con un sorriso incerto e stupefatto sul viso di Maurizio Santin al sentirlo affermare.. “i dolci per il mio matrimonio li farai tu”.
Certo.
Se avessi dedicato più attenzione a quel lampo categorico degli occhi invece di perdermi nella mimica della sua mano destra… “Io, Collega, su certe cose non scherzo mai…” non sarei stata cosi assolutamente certa che il trascorrere del tempo….come avviene in molte, troppe altre cose… sarebbe stato in grado di stendere un velo sottile di silenzio su quelle parole.

Ed è cosi che ad intervalli regolari… “Che meraviglia! Si è scordato”…tiravo fiato, ma bastava un nulla perché poche frasi “Stai studiando per i dolci del matrimonio?”… “Ce la fai in tre giorni a farli?”… “Dai, tanto andrà bene, vedrai” avessero la capacità di farmi precipitare in una sorta di panico disperato.

E quando l’impossibilità di dargli una delusione è stata più forte di ogni altra considerazione razionale, ho cominciato a studiare. Ogni giorno. Ogni momento libero. Ricette. Foto. Libri aperti sul tavolo. Prove. Tentennamenti. Gioie. Discussioni. Calcoli. Confronti. Per mesi. E man mano che andavo avanti, lasciavo agli angoli della strada le preparazioni che mi avevano entusiasmata solo fino a pochi giorni prima. Per tornare ad una semplicità che…” Ma che sto studiando a fare…mi dicevo…se sto pensando di fare cose cosi semplici..”

Non ero certamente preparata quel venerdì sera… avrei dovuto forse intuirlo dal tono entusiasta e fanciullesco con cui scandiva cosi stranamente le parole… in cui, una tazza di the in mano, cercavo di riprendere fiato dopo una mattina gonfia di stanchezza e di frustrazione.
“Collega, ti annuncio che il Presidente Onorario, il Maestro Iginio Massari, ed il Presidente in carica dell’Ampi, il Maestro Gino Fabbri, hanno appena confermato la partecipazione alla festa per il mio matrimonio”

Iginio Massari. Gino Fabbri. Gino Fabbri. Iginio Massari…

Mai. In tanti anni di conoscenza e di amicizia, mai avrei pensato che sarei potuta esplodere in un irrispettoso “Ma sarai scemo?” pronunciato con una tale veemenza e disperata e angosciata lucidità. E anche se lui, il Maestro Santin, non lo sa, quell’espressione l’ho ripetuta silenziosamente infinite altre volte nei giorni, settimane, mesi a seguire. Poi, le  parole pronunciate tanto tempo fa da  mio padre..” Ricordati chi sei…Ricordati da dove vieni…Ricordati delle tue radici…”  hanno cominciato a tenermi compagnia e…

Non mi sono mai chiesta veramente perché mi abbia scelto.
Forse non era neppure necessario farmi domande.
Forse la risposta l’ho sempre saputa, in fondo.
Credo che lui, il Maestro Santin intendo, abbia semplicemente voluto rendermi felice.
Credo sia per questo. Me lo sono detto un altro venerdi di giugno. Togliendomi con lentezza il grembiule mentre su Milano calava la sera.

Pinella Orgiana

A brevissimo… le tre ricette. 🙂

15 thoughts on ““Scordatelo”…

  1. grazie per aver raccontato le tue personali sensazioni…un racconto delicato e intimo, che parla sì di paure ma anche e soprattutto di amicizia e sentimenti buoni…”…abbia semplicemente voluto rendermi felice”.
    quanto di più semplice, e sublime, ci possa essere…rendere felici…a volte senza renderci conto che basterebbe così poco…
    non nel tuo caso però! ti ha lasciato un compito non da poco! 🙂

    complimenti Pinella. per la serietà, l’impegno, la passione, l’armonia…
    cerco di imparare questo dai tuoi dolci.
    Eleonora

  2. La vita è veramente strana.E l’amicizia arriva in giorni caldi e pesanti con regali che riescono a distenderti il viso in un sorriso. Chef..chi Deusu ti du paghidi….( l’espressione sarda piu’ bella quando vogliamo esprimere gratitudine..)

  3. una sensibilità rara che traspare dalle sue creazioni! Una grande amicizia tra Maestri ed un piacere lasciarla condividere a chi vi segue! Grazie Maestri Santin e Orgiana

  4. Bellissime righe…piene di Amore per la Pasticceria…
    …io ho la convinzione che non siamo in grado di donare Amore vero alle persone a cui teniamo o mettere Amore nelle cose che facciamo, se prima non siamo in grado di voler bene a noi stessi e a quelle stesse cose che ci rendono felici… più volte sul tuo blog ho letto esplicitamente o tra le righe, la tua felicità nel realizzare un dolce, e secondo me è solo così si può trasferire tutto questo ad altre persone per renderle, anche se per pochi attimi, felici !

    Grazie Pinella….

  5. Ho letto….Aggiungo che la scorsa settimana ho ripreso in mano Non solo zucchero vol.1 e leggo e rileggo le basi della frolla. Ci scrivero’ sopra su questa cosa…sul fatto che non tutto il tempo che vorrei per imparare…Imparo 1 e i Maestri vanno avanti di 1000….Ma in fondo è bello essere sempre una studentessa, no?

  6. L’importante è che tu continui ad essere il mio Maestro e a non farmi usare il Caramelia impropriamente….Posso dire una cosa? Io ho conosciuto nella mia vita Maestri che non credevo di conoscere mai: Massari, Fabbri, Sacchetti, Giovanni Pina, e il grandissimo Andrea Besuschio. In moltissimi incontri c’è il tuo zampino…Quando ci penso, non posso far altro che sentirmi coi incredibilmente bene….

  7. Commovente racconto, umile e garbata celebrazione di sogni che si realizzano percorrendo la strada dei timori …
    Meraviglioso trovare ancora oggi, Grandi Persone così.
    Tutta la mia stima e sincera ammirazione per Voi, per la Vostra professionalità, autenticità, umiltà e divertente/social amicizia!
    Fedelissima.
    Gabriella Natale

  8. Sei fantastica Pinella,ti adoro xchè sei simile a Santin.Lui è stato amore a prima vista(ovviamente x i suoi dolci)ed è stato il primo che ho seguito su Sky sono tanti anni che lo seguo e sai di che cosa mi sono innamorata dei suoi bellissimi ed elegantissimi dolci al bicchiere ora mi sto innamorando dei tuoi dolci che sono di una bellezza ed eleganza unica.Ti auguro tutto il successo che meriti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...